Zagor - Il Sakem senza piume, presentato da Sergio Bonelli

Dall'introduzione al volume, scritta da Sergio Bonelli poco prima della scomparsa.

Il volume che avete fra le mani giunge a coronare, come una ciliegina sulla torta di compleanno, i festeggiamenti del cinquantennale di Zagor. Si tratta di un anniversario davvero importante che, però, mi piace considerare non un traguardo ma una tappa: infatti, il lungo viaggio dello Spirito con la Scure continua sulle ali di un rinnovato (e mai venuto meno) entusiasmo. Per l’occasione sono stati pubblicati numerosi articoli su riviste e quotidiani e addirittura si sono scritti dei libri. In via Buonarroti a Milano, qui dove ogni mese confezioniamo le nuove avventure dell’eroe di Darkwood, abbiamo celebrato l’evento con un numero a colori e un albo gigante da tutti ribattezzato “Zagorone”. Vere e proprie feste con tanto di torte e di musica sono state organizzate in tutta Italia e anche all’estero, dato che i nostri autori hanno viaggiato fino in Turchia, in Croazia e in Serbia, rispondendo all’invito degli zagoriani di quei Paesi.

La storia dello Spirito con la Scure che l’ANAFI propone per la prima volta al pubblico italiano a quasi cinquant’anni dalla sua prima uscita è, per l’appunto, una testimonianza del successo all’estero del personaggio creato da me e da Gallieno Ferri nel 1961. Si tratta, infatti, di una avventura realizzata Oltralpe un paio di anni dopo “La foresta degli agguati”, la prima storia di Zagor. La Francia fu, giustappunto, il primo dei Paesi stranieri in cui Zagor venne esportato. A pubblicarlo, fin dal gennaio del 1962, provvide la Casa editrice Lug, di Lione, che stampava anche altro materiale bonelliano, dati i buoni rapporti che intercorrevano fra il sottoscritto e l’editore Marcel Navarro. Il Re di Darkwood aveva un così grande successo, che il mercato francese assorbiva più storie di quante noi riuscivamo a produrre. Mi fu chiesto, perciò, di consentire che venissero realizzate avventure “extra” da pubblicare oltre frontiera.

In tutto ne uscirono tre: due di queste, che avevano testi scritti dal mio alter ego Guido Nolitta e che erano state disegnate da collaboratori abituali della Lug, quali Enzo Chiomenti e Mario Cubbino, vennero in seguito pubblicate anche in Italia nei primi numeri della collana Zenith. La terza, invece, che non fu scritta da me, uscì in Francia nel 1963 sul n° 15 di una testata chiamata “Special Kiwi”: era intitolata “Le sachem sans plumes”, ed è rimasta inedita in Italia fino ad adesso.

Il motivo? Probabilmente perché ho sempre considerato questo episodio una sorta di prodotto “apocrifo”, essendo stato realizzato fuori dal mio controllo e risultando, forse proprio per questo, piuttosto distante dagli standard con cui ho sempre cercato di caratterizzare, e dunque far riconoscere, i nostri fumetti.

A distanza di tanto tempo, però, in un momento in cui Zagor è sotto i riflettori per i suoi dieci lustri di attività e c’è grande interesse nei suoi confronti, anche quella storia merita di essere recuperata e dunque, come si suol dire, “storicizzata”, sia a testimonianza di un periodo lontano sia di un successo che continua. Che “Le sachem sans plumes” fosse diventata, con gli anni, una sorta di araba fenice nella cerchia degli appassionati (tutti dicevano che esisteva ma pochissimi potevano vantare di averla vista) me ne sono accorto quando uno dei più assidui frequentatori degli incontri fra autori e lettori, Marco Andrea Corbetta, mi ha proposto una sua traduzione dei testi, chiedendomi di autorizzare una pubblicazione amatoriale da distribuire tra i frequentatori di uno dei forum dedicati allo Spirito con la Scure presenti su Internet. Lì per lì, ho nicchiato, domandandomi se davvero quella vecchia storia potesse avere una qualche attrattiva presso il pubblico zagoriano. Poi, quando anche gli amici dell’ANAFI mi hanno fatto la stessa proposta, dicendosi pronti a dare alle stampe un vero e proprio libro in cui il racconto francese fosse accompagnato da un ricco corredo di contributi critici di illustri saggisti, ho capito che non potevo più tenerlo chiuso nel cassetto. Ovviamente, Corbetta figura tra i collaboratori del volume, grazie al suo contributo come traduttore, ed è stato il primo a venire informato dell’iniziativa: anche lui si è detto ben lieto di vedere avverato quello che era da tempo un suo desiderio, condiviso da molti, e di poter avere fra le mani una pubblicazione di pregio com’è nella tradizione dell’Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione. Vi lascio alla lettura sia della storia a fumetti che degli articoli destinati a commentarla e a inquadrarla nel contesto in cui venne realizzata. Ma anche a quelli scritti per celebrare i cinquant’anni di un eroe la cui vitalità sorprende perfino me, che l’ho ideato.

 

Sergio Bonelli

Le news

A conclusione dell'annata sociale 2016, distribuiti i materiali ai soci che si sono iscritti, vengono come di consueto messi in vendita i volumi rimasti. Cominciamo con il titolo che comprende la storia inedita di Martin Mystère, Gli eroi di Troia. I testi della storia sono di Sauro Pennacchioli e i disegni di Roberto Revello; la copertina inedita è di Giancarlo Alessandrini.
Ora disponibile in vendita a 30,00 euro un bel volume dedicato alle gag del Paperino di Al Taliaferro, con due intere annate inedite in Italia (1951 e 1952). A cura di Alberto Becattini, Paolo Gallinari, Federico Provenzano e Luciano Tamagnini, il volume consta di 248 pagine in bianco e nero, con ampie sezioni critiche e informative, e si giova delle copertine originali di Alessandro Gottardo.
Si tratta di uno dei tanti personaggi creati da Gallieno Ferri, subito prima di Zagor, negli anni Cinquanta e Sessanta, per il mercato francese, mai finora pubbicato in Italia. Il volume, 128 pagine in bn, in vendita dall'inizio di dicembre, può essere richiesto direttamente all'Anafi, e inaugura la nuova collana InediBooks.
Una nuova iniziativa della Fondazione Marco Montalbano, in mostra a Catania fino a 9 maggio prossimo. Il catalogo Giustizia a strisce, a cura del nostro socio Francesco Lentano (col supporto dell'altrettanto socio Bruno Caporlingua), 130 pagine in b/n, è in vendita per i soci Anafi anche presso di noi al costo di 15,00 euro.
Con questo volume antologico, dal titolo Le avventure di Scorchy Smith, si contribuisce a colmare due lacune italiane: la scarsa conoscenza del talento di Noel Sickles e la altrettanto scarsa conoscenza di uno dei suoi più riusciti personaggi, Scorchy Smith.
Nel corso della nuova kermesse fumettistica organizzata dall'Anafi con LC&G al Polo Fiere di Lucca sabato 2 e domenica 3 aprile 2016, vede la luce un originale inedito della coppia Oesterheld-Pratt, un bizzarro poliziesco del periodo argentino dalla fisionomia assai insolita... Copertina di Giuseppe Camuncoli e introduzione di Gianni Brunoro.