Milo Manara alla Mostra del Fumetto di Reggio Emilia!

Milo Manara lo conoscono tutti, anche coloro che non si intendono di fumetti. Il suo è un segno inconfondibile, le sue donne di carta comunicano un erotismo esplosivo. Chi vuole conoscere la sua biografia dettagliata, può trovarla sul suo sito ufficiale www.milomanara.it. Ma a chi vuole sapere chi è Manara, basta leggere queste poche righe da lui vergate: "Ecco, io sono un fumettaro e disegno di tutto. Disegno per raccontare storie, ripetendo gli stessi gesti dell'Homo Sapiens. Disegno per professione, disegno per gioco, disegno per passione: insomma, praticamente disegno perché appartengo al genere umano e non ne posso fare a meno". Questo formidabile autore di fumetti (e non solo, naturalmente) sarà ospite della 52a Mostra del Fumetto di Reggio Emilia il prossimo sabato 31 maggio, e nel pomeriggio della stessa giornata gli verrà consegnato il Premio Anafi alla carriera, nel corso della cerimonia di premiazione degli annuali Referendum presso la Sala Convegni delle Fiere di Reggio Emilia, a partire dalle ore 15,30.

L'altra ghiotta notizia è che, in concomitanza con l'occasione, sul numero 90 della sua rivista Fumetto, l'Anafi gli dedica un inserto speciale di 20 pagine (vedi sotto la copertina), a cura di Luigi Marcianò, con una lunga intervista realizzata dallo stesso Marcianò, e articoli di Gianni Brunoro, Alfredo Castelli, Piero Zanotto e infine una dettagliata fumettografia. Fumetto n.90 esce per la Mostra di Reggio dove verrà distribuito ai soci in regola con l'iscrizione 2014 della nostra Associazione.

Ecco, in anteprima, il botta e risposta finale dell'intervista:
- Cosa pensi di aver combinato in questi tuoi 45 anni di carriera? Ti ritieni una persona fortunata e appagata o ti manca ancora qualcosa?
- Fortunato lo sono stato senz’altro. E anche molto. Appagato, direi di no. Vorrei fare ancora qualche altra storia, sperando che qualcuno la legga.