Giustizia a strisce, ovvero i giudici nel fumetto, un bel catalogo

Si è inaugurata lo scorso lunedì 13 aprile (e resterà aperta fino al 9 maggio prossimo), presso la Sala delle Adunanze, al piano terra del Palazzo di Giustizia di Catania (in Piazza Verga), la mostra Giustizia a strisce, Rappresentazioni dei giudici nel mondo del fumetto, dedicata alla figura del giudice nei fumetti, a cura della Fondazione Marco Montalbano, con il patrocinio di Libera e dell’Anafi. Quella del giudice è una professione che comporta uno studio approfondito e un’attenta riflessione fondata sulla propria coscienza, elementi non semplici da trasporre nelle storie a fumetti, mezzo di intrattenimento visuale basato soprattutto sull’azione. Ciononostante, la storia del fumetto è piena di giudici protagonisti o comprimari, e il relativo omonimo catalogo (n.3 della collana Quaderni della Fondazione Marco Montalbano) contiene una piacevole rilettura di alcuni celebri momenti del fumetto poliziesco, supereroistico, western, fantascientifico, horror, umoristico, satirico e realistico (graphic novel). Contiene infatti riferimenti e immagini di Tex, Zagor, Dylan Dog, Nathan Never, Diabolik, Corto Maltese, il fumetto Disney italiano e non; cita autori come Lyonel Feininger, Hugo Pratt, Carl Barks, Floyd Gottfredson, Magnus, Jean Giroud, Vittorio Giardino; e ancora i supereroi, Gene Colan, John Buscema, Neal Adams, Curt Swan... insomma ce n'è davvero per tutti i gusti.

Il catalogo Giustizia a strisce, a cura del nostro socio Francesco Lentano (col supporto dell'altrettanto socio Bruno Caporlingua), 130 pagine in b/n, è in vendita per i soci Anafi al costo di 15,00 euro (richiedere via mail a info@amicidelfumetto.it).